Sergio Castellito

Forse uno dei migliori attori italiani in circolazione e di sempre Sergio Castellito è più acclamato, come spesso accade anche ad altri suoi colleghi, all’estero che in madrepatria. Attore, regista e sceneggatore nato nel 1953 esordisce in teatro e ha, nel corso della sua carriere, la fortuna di lavorare con registi importanti del calibro di Squarzina, Trionfo, Muccino, Virzi, Adamson e Muzii.

Castellito è un attore che riesce ad interpretare personaggi, anche molto diversi tra loro, rispettandone sempre la storia e senza mai farli scadere nel banale o scontato. Superba la sua interpretazione di Fausto Coppi, Padre Pio, Enzo Ferrari e Don Lorenzo Milani. Interpretazioni sempre eccellenti e ricche di emotività che sanno contagiare lo spettatore e fargli vivere ogni storia così come fosse reale.

Forse, ingiustamente, poco premiato dalla critica, sono solo tre i David di Donatello che ha vinto (per Tre colonne in Cronaca, Non ti muovere e Il grande cocomero), Sergio Castellito meriterebbe più spazio e risalto nel panorama nazionale. Fortuna che per questo ci pensano gli stranieri che lo acclamano e chiamo per girare film del calibro di Le Cronache di Narnia, Le Grand Bleu, Questione di punti di vista e molti alti.

Da sempre sposato con Margaret Mazzantini, scrittrice e drammaturaga italiana Sergio Castellito ha diretto e interpretato, anche qui magistralmente, Timoteo padre chirurgo che sta per perdere la figlia a causa di un incidente in motorino nato proprio dalla penna della moglie Mazzantini.  Un film toccante, interpretato davvero in modo eccellente da Castellito e da una Penelope Cruz che ricopre i ruoli di Italia, una ragazza albanese immigrata con un passato e una storia drammatica.

Il film Non ti muovere, che ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti, sia a livello italiano che straniero è solo una delle tante, tantissime pellicole interpretate da Castellito in maniera superba. Un attore italiano degno dei migliori registi internazionali e a cui, forse, spetterebbe, per la sua grande carriera, anche un grande riconoscimento internazionale.